Bonus facciate: guida aggiornata alle novità

bonus-facciate

Il Bonus facciate è un’agevolazione fiscale inserita nella Legge di Bilancio, che ha come obiettivo l’abbellimento degli edifici delle città italiane: il bonus consente di detrarre il 90% delle spese sostenute, senza un tetto massimo né di spesa né di detrazione.

Il bonus facciate viene riconosciuto a tutti coloro che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile sul quale sono stati eseguiti gli interventi. Approfondisci l’argomento Bonus facciate leggendo il nostro articolo!

Bonus facciate, guida agli aggiornamenti dell’Agenzia delle Entrate

Con un recente aggiornamento, l’Agenzia delle Entrate ha fornito dei chiarimenti in merito al campo di applicabilità delle detrazioni. Sono comprese nel Bonus facciate anche le spese sostenute per interventi sui balconi, senza che siano stati eseguiti obbligatoriamente spese anche sulla facciata dell’edificio. Un’ulteriore novità è la possibilità di beneficiare della detrazione anche per l’esecuzione di opere accessorie, come la direzione dei lavori, la sostituzione dei pluviali e il coordinamento della sicurezza.

Gli interventi per i quali è possibile usufruire del bonus rimangono esclusivamente quelli realizzati sulle strutture opache verticali della facciata, su fregi, ornamenti e balconi. Restano esclusi gli interventi come quelli alle vetrate, infissi, portoni, cancelli, pavimenti verso l’esterno.

Gli interventi sulle strutture opache verticali delle facciate esterne per i quali è necessario trasmettere i dati all’ENEA sono quelli che influiscono dal punto di vista energetico e quelli che interessano l’intonaco per oltre il 10% della superficie complessiva dell’edificio.

H2 Bonus facciate: guida alle novità del Decreto Rilancio

È possibile beneficiare della cessione del credito e dello sconto in fattura? Fino a poco tempo fa, questa domanda avrebbe avuto una risposta negativa; tuttavia, con l’approvazione del Decreto Rilancio sono state introdotte delle novità per quanto riguarda le spese sostenute tra il 1° luglio 2020 ed il 31 dicembre 2021. La nuova normativa prevede che per le spese sostenute in questo arco temporale, per le quali c’è la possibilità di beneficiare del Bonus facciate, ci sia la possibilità:

  • di fruire della trasformazione in credito d’imposta dell’importo, con l’opzione di cessione a soggetti terzi;
  • di beneficiare dello sconto sul dovuto corrispettivo, anticipato dal fornitore che ha eseguito l’intervento. Quest’ultimo potrà poi beneficiare del credito d’imposta e potrà cederlo a soggetti terzi, comprese banche ed altri enti finanziari.

Sono inoltre entrate ufficialmente in vigore dal 1° luglio 2020 le nuove detrazioni previste dal D.L. n. 34/2020, il Decreto Rilancio, per gli interventi di efficientamento energetico (Ecobonus), per l’installazione di impianti solari fotovoltaici (Bonus Fotovoltaico) e per la riduzione del rischio sismico (Sisma Bonus).

La detrazione prevista per le spese sostenute per gli interventi sopraddetti è del 110%.

Non perdere l’opportunità del Bonus facciate! Approfitta della detrazione del 90% con i prodotti naturali Morandi Bortot per il rifacimento delle facciate.

Scopri di più sui nostri prodotti oppure contattaci per una consulenza!

condividi questo articolo sui sociaL

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

METTITI IN CONTATTO CON MORANDI BORTOT

Richiedi maggiori informazioni e mettiti in conttatto con noi,
Morandi Bortot è linea con l’attuale filosofia della bioedilizia, sempre più attenta alla salute e alla salvaguardia dell’individuo e dell’ambiente.

Contatti